Speakers corner: remain in the club. No Brexit

https://youtu.be/zVZefPenXdc 31 ottobre 2019. Nei giorni che segnano un cambio di passo nel rapporto tra Unione Europea e Regno Unito, l'associazione EuropaNow! in collaborazione con Benvenuti in Italia e Acmos, apre una finestra nella diciannovesima edizione del Festival di musica avant-pop Club To Club di Torino, per ribadire che la Brexit non è solo una questione britannica ma riguarda l'intera Europa. Lo "Speakers' Corner" è un angolo all’interno dell’AC Hotel Lingotto – quartier generale di Club To Club e sede del Symposium del Festival – per dare la parola ad artisti, pensatori, giornalisti e tutti coloro che vogliono riflettere su come ...


La Repubblica d’Europa: un appuntamento col futuro

Fare dell’Europa una Repubblica Fondata sull’uguaglianza di diritti e doveri È la sfida della nostra generazione È promessa di giustizia e libertà Per il lavoro Perché oggi dentro l’Unione europea ci si fa concorrenza sleale: la Repubblica d’Europa avrà un solo sistema fiscale. Perché l’Unione Europea debole non protegge abbastanza dalle bordate della speculazione finanziaria e delle altre potenze economiche globali. La Repubblica d’Europa avrà la forza di rinegoziare le regole del mercato mondiale. Per l’ambiente Perché la crisi climatica non può essere affrontata dai singoli stati nazionali. La nube radioattiva di Chernobyl non si è fermata alla frontiera! La Repubblica d’Europa avrà la forza per dare ...


Per l’uguaglianza dei diritti delle cittadine e dei cittadini europei

“Se non saremo capaci di sognare un’Europa migliore, non costruiremo mai un’Europa migliore.” Vaclav Havel   Perché dobbiamo essere in grado di apportare cambiamenti radicali all'Europa di oggi per poter fermare le forze politiche nazionaliste che vogliono distruggere il progetto europeo / Perché la costruzione di un'Europa unita, democratica e solidale è oggi prima di tutto una battaglia per i diritti / Perché crediamo fortemente che il fondamento di un’Unione politica sia l’uguaglianza dei diritti delle sue cittadine e dei suoi cittadini. EuropaNow! con European Democracy Lab, TDEM, European Alternatives, The European Moment, Unsere Zeit,Ogólnoposlki Strajk Kobiet e le associazioni italiane Acmos e Benvenuti ...


Meridiano d’Europa: Another break in EU?

  https://youtu.be/241q-YBTFLc Tra pochi giorni, 350 giovani provenienti da tutta Italia raggiungeranno Berlino, per la quinta edizione del Meridiano d’Europa. Dal titolo “Another break in EU?, è stata scelta la capitale tedesca come meta nell’anno del 30° anniversario del crollo del muro, simbolo dell’unificazione europea all’insegna della democrazia e della comunità. Obiettivo dell’esperienza sarà provare a decostruire le narrazioni dell’Europa promosse dai movimenti euroscettici e nazionalisti e costruirne di nuove, più autentiche, accessibili e di prospettiva. Saremo a Berlino dal 5 al 9 maggio. Approfondisci le ragioni del viaggio.  Auguriamo un buon viaggio a questi giovani, che rappresentano la speranza per un'Europa migliore. Segui il nostro viaggio: #MeridianodEuropa2019 ...


SDP: Italia e Europa

In Italia, come in molti altri Paesi, stiamo assistendo alla crescita di un'onda antieuropeista e all'avanzata di sentimenti nazionalistici. L’Europa, però, è ancora l’unico orizzonte politico, sociale e culturale capace di garantire pace e difendere quei valori che sono alla base della democrazia. Abbiamo bisogno di un quadro di riferimento che ci aiuti ad affrontare la complessità della globalizzazione, di cui il mercato e la moneta unica rappresentano solo uno degli ingredienti. La dimensione europea è quindi una straordinaria opportunità, non una serie di vincoli che limitano la nostra sovranità. Ma a che punto siamo di questo percorso? Ne discuteremo con i ...


La Repubblica d’Europa a Milano

  https://www.youtube.com/watch?v=zlFkePd9CxI Se ci si crede, se la si vuole, se ci si scommette l'alternativa c'è. Si chiama Repubblica d'Europa. Il 28 febbraio 2019 abbiamo presentato presso la sede del Parlamento Europeo di Milano "La Repubblica d'Europa", il libro di ISAGOR scritto da un consorzio di autori. Introduce e modera il giornalista Lorenzo Frigerio. Saluto di Bruno Marasà, direttore dell’Ufficio del Parlamento europeo. Interventi degli ISAGOR.  


Per la pace, quindi per l’Europa

Quando diciamo che il nostro primo impegno sarà quello di salvare l’Europa da chi la vuole liquidare, diciamo una cosa sacrosanta, che rischia però di essere fraintesa. Ci sono tante persone che hanno sofferto più di altre in questi anni la crisi economica e che attribuiscono all’Europa la responsabilità di questa ingiusta sofferenza. C’è chi fa coincidere l’Unione europea con il blocco di interessi liberisti che ha fatto della globalizzazione del mercato una opportunità soltanto per alcuni e una maledizione per tanti altri, oltre che per l’ambiente. Insomma: il paradosso di questo tempo è che a dire “Europa” si passi ...


Una #magliettarossa per #fermarelemorragia di umanità

Rosso è il colore che ci invita a sostare. Ma c’è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d’impegnarci e darci da fare. È quello dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo. Di rosso era vestito il piccolo Aylan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle ...


#changeDublin: il flash mob di Torino

  https://www.youtube.com/watch?v=1WXWyUR008A Ci siamo ritrovati sulle sponde del Po, a Torino. Abbiamo portato delle barchette di carta per chiedere al Consiglio europeo di cambiare il Regolamento di Dublino e assicurare equa condivisione delle responsabilità sull’accoglienza. #changeDublin #EuropeanSolidarity Per maggiori informazioni http://europeansolidarity.eu/it/


Inside-Out: il nuovo viaggio del Meridiano d’Europa

    https://www.youtube.com/watch?v=W2K__-NO6Vg Giunto alla sua quarta edizione, il progetto “Meridiano d’Europa” porterà 300 giovani, provenienti da tutta Italia, in Serbia. Scopo del viaggio è quello di ragionare di Europa e cittadinanza europea attraverso 5 giorni di incontri e dibattiti dal 6 all’11 maggio, a Belgrado. Gli studenti delle scuole superiori si ritroveranno a Trieste, per poi percorrere in bus più di 600 chilometri per raggiungere la capitale serba e contribuire al percorso per la creazione di un’Europa diversa, partendo dall’impegno dei giovani. “Inside-Out” è il titolo dato a questa edizione. Perché, se lo scorso anno ci siamo concentrati sulle sfide derivanti dalle forze disgreganti presenti ...