18 November 2020

Presentazione di “Ladri di dati”

 

Lunedì 23 novembre a partire dalle 21:00, presenteremo l’inchiesta “Ladri di dati”, vincitrice della nona edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo riservato ad under30. A seguire Federico Marconi e Giorgio Saracino, autori dell’inchiesta, dialogheranno con Lorenzo Frigerio, coordinatore di Libera Informazione, e  Mara Filippi Morrione, portavoce del Premio Morrione. Modera l’incontro Davide Mattiello, presidente della Fondazione Benvenuti in Italia. L’evento è organizzato dalla Fondazione Benvenuti in Italia, in collaborazione con l’associazione Amici di Roberto Morrione, Libera Informazione, Libera Piemonte e ACMOS e sarà visibile in diretta sui canali Facebook e Youtube di tutte le organizzazioni promotrici.

L’inchiesta accende un potente riflettore sul mondo degli hacker e delle organizzazioni informatiche costituite appositamente per attività di spionaggio in campo sanitario e farmaceutico. Attraverso documenti investigativi inediti, testimonianze di esperti informatici che danno la caccia ai cyber criminali di Stato o di hacker che fanno vedere quanto è semplice bucare le mura digitali degli ospedali italiani, “Ladri di dati” racconta il mondo delle intrusioni informatiche, dei danni che causano e dello stato dell’arte delle cyber difese in Italia. Un montaggio asciutto, essenziale, tiene alto il ritmo di un’inchiesta che apre porte spesso sconosciute al grande pubblico. Gli autori superano con abilità ostacoli realizzativi e muri di omertà per arrivare a confezionare un prodotto di grandissima efficacia narrativa. 

<<Il digitale è una nuova dimensione del nostro stare al Mondo, ma non è un altro Mondo, la dimensione digitale sfida i concetti di democrazia, di sicurezza e di libertà per come li abbiamo intesi fino ad ora. Gli autori di Ladri di dati ci aiutano a comprendere questa dimensione come fecero i grandi esploratori transoceanici che nel XVI secolo contribuirono a fondare la modernità>> afferma Davide Mattiello, presidente della Fondazione Benvenuti in Italia.

<<Riuscire a realizzare durante una pandemia un premio giornalistico come il nostro che scommette su dei progetti di inchiesta è stata la conferma che il giornalismo investigativo ha una forza inarrestabile. Per la giuria anche quest’anno è stato difficile scegliere l’inchiesta vincitrice, ma Ladri di Dati ha avuto il pregio di illuminare un aspetto di questa emergenza pandemica trascurato nel racconto fatto dai mezzi di informazione. Gli attacchi informatici ad ospedali e aziende farmaceutiche sono una minaccia alla sicurezza nazionale del nostro Paese che riguarda ognuno di noi>>.  Commenta Mara Filippi Morrione, portavoce del Premio Roberto Morrione e dell’associazione Amici di Roberto Morrione.

In vista dell’evento online del 23 novembre è possibile  vedere per intero la video inchiesta “Ladri di dati” registrandosi qui: https://bit.ly/36Mhd8v