15 ottobre 2010

Don Ciotti con Benvenuti in Italia

Ieri sera ha avuto luogo a Torino presso la Fabbrica delle ‘E’, sede del Gruppo Abele, un importante incontro promosso dalla Fondazione Benvenuti in Italia e dal Gruppo Abele, al quale hanno partecipato, oltre a Don Luigi Ciotti, i responsabili di Libera,  di Acmos, dello stesso Gruppo Abele,  e del Consorzio Abele Lavoro.

L’incontro ha avuto lo scopo di presentare la Fondazione Benvenuti in Italia e i suoi progetti nel breve e medio periodo.

Don Ciotti, prendendo la parola dopo l’introduzione del Presidente di Benvenuti in Italia Davide Mattiello, ha elogiato l’iniziativa, sottolineando come “Questo sia il tempo di abbandonare certe prudenze, prudenze di cui non possiamo e non dobbiamo morire”

Don Ciotti ha ricordato l’opera di Don Primo Mazzolari, che con la rivista ‘Adesso’ si schierò a favore di una politica orientata ai bisogni delle persone e non fine a sé stessa.

E’ Adesso che dobbiamo muoverci, è adesso che dobbiamo agire per riportare la politica a una dimensione etica accettabile. Mai come in questo momento la nostra politica è stata così prima di una morale. Ci vuole coraggio, determinazione. Benvenuti in Italia non è un partito, non è contro la politica ma per la politica; voi lavorate per dare rilevanza politica ai problemi che ci stanno a cuore

Mattiello alla fine dell’incontro ha dichiarato che: “L’esito positivo dell’incontro ci carica di maggiori responsabilità: andiamo avanti”.