18 February 2021

Un fiore per Tina

 

Viviamo in un mondo in cui è più facile essere indifferenti, impermeabili al dolore dell’altro, ma noi non ci arrendiamo!
20 anni fa a Torino veniva uccisa una donna, si chiamava Florentina Motoc. Aveva lasciato la Romania in cerca di un futuro migliore, per sé e per la propria famiglia. Invece ha incontrato la solitudine, l’emarginazione, la morte. 20 anni fa ci siamo commossi e ci siamo vergognati di aver lasciato che ciò accadesse, abbiamo raccolto ciò che restava di Tina e ne abbiamo fatto memoria: la memoria di una donna che avrebbe potuto vivere e realizzare i propri sogni

La tua memoria Tina, ha accompagnato la nascita del nostro movimento e ci ricorda, ogni giorno, perché impegnarci per costruire una società compassionevole, dove il dolore dell’altro è il nostro dolore. Ieri Acmos, Fondazione Benvenuti in Italia, Gruppo Abele e la comunità ortodossa di Torino hanno ricordato Tina con la promessa di continuare a impegnarsi per un mondo più giusto, in cui nessuno si senta escluso. A partire dalla nostra città, Torino, che deve tornare ad esserlo.