Il fenomeno del caporalato nelle campagne italiane e come contrastarlo

Sabato 30 ottobre, presso la Fabbrica delle E (Corso Trapani 91/B, Torino), ci prenderemo una mattinata per riflettere sul tema del Caporalato, una delle forme di sfruttamento oggi più diffuse e problematiche in Italia. Dal titolo "Il fenomeno del caporalato nelle campagne italiane e come contrastarlo", l'evento avrà inizio alle h 9.30, esi concluderà poi alle h 12.00 con un aperitivo Equo Solidale. Partendo dalla testimonianza e dalla conoscenza del tema di Marco Omizzolo, Sociologo, Giornalista, ricercatore Eurispes e Presidente di Tempi Moderni APS e autore di del saggio "Sotto padrone. Uomini, donne e caporali nell’agromafia italiana" (Ed. Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, 2019), ...


Omizzolo: perchè minacce e intimidazioni arrivano ora?

Conosciamo Marco Omizzolo* ormai da anni. Insieme a lui e grazie a lui abbiamo imparato qualcosa di più su un mondo che è sotto gli occhi di tutti, ma che spesso, proprio per la sua sfacciata evidenza, rimane sommerso: quello dello sfruttamento bracciantile e del caporalato. Marco ha intrecciato la sua vita con quella degli sfruttati, gli invisibili delle campagne e ha dato loro voce e dignità, accompagnandoli nella lotta di liberazione. Sono soprattutto gli indiani Sikh che vivono e lavorano nell’agropontino, in quei campi dai quali arrivano le zucchine, le patate o gli altri ortaggi che giungono fin sulle nostre ...


Marco Omizzolo Cavaliere dell’Ordine al Merito

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito a Marco Omizzolo  il titolo di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Un riconoscimento importante per i progetti, le battaglie e le denunce che ha portato avanti nel pontino contro il caporalato: “per la sua coraggiosa opera in difesa della legalità attraverso il contrasto al fenomeno del caporalato. Ha più volte denunciato, anche con dettagliati dossier, il fenomeno del caporalato e dello sfruttamento degli stranieri nei campi. Segue da anni il fenomeno dei braccianti nell’Agro Pontino: ha descritto la rete dei caporali, raccontato le condizioni di vita, i problemi di salute e lo ...


Con i Sikh, raccolta fondi contro il caporalato

  Una raccolta fondi per contrastare un sistema organizzato, strutturato, gestito molto spesso con metodi mafiosi, finalizzato allo sfruttamento dei lavoratori: il caporalato. Un fenomeno diffuso in tutto lo stivale ma che nella zona del Pontino, a pochi chilometri da Roma, vede interessati 30mila braccianti che lavorano anche 12 ore al giorno per una paga misera, ricattati e sfruttati. Sono lavoratori Sikh impiegati nei campi senza che venga riconosciuto loro alcun diritto. La storia di queste persone l’abbiamo conosciuta attraverso Marco Omizzolo, sociologo e compagno di strada, che da anni studia e denuncia la situazione di estremo sfruttamento di queste persone. In-Migrazione ha deciso di ...


Mafia, terra e tratta degli esseri umani: il video

  https://www.youtube.com/watch?v=C6G7JO5hqmk&feature=youtu.be Ci siamo interessati diverse volte al tema del caporalato, dedicandovi anche uno dei nostri quaderni. Il 5 aprile ci siamo ritrovati ancora una volta con Marco Omizzolo, sociologo e membro di dell'associazione InMigrazione per fare il punto della situazione nelle nostre campagne. Con lui ha dialogato Davide Mattiello, coordinatore della nostra Scuola di Politica.


Incontro: Mafia, terra e tratta degli esseri umani

Giovedì 5 aprile alle ore21:00 a Binaria, in via Sestriere 34 - Torino, discuteremo di Mafia, terra e tratta degli esseri umani. Lo faremo con Marco Omizzolo, presidente di In Migrazione, sociologo minacciato per i suoi lavori di indagine sul tema del caporalato e Davide Mattiello, ex parlamentare e membro della Fondazione Benvenuti In Italia. Vi aspettiamo!


Con Marco Omizzolo contro caporalato e prepotenza

Ancora un'intimidazione nei confronti di Marco Omizzolo, presidente della cooperativa InMigrazione. L'ennesimo vile atto che non servirà a fermare il prezioso lavoro che svolge nell'Agro Pontino per contrastare il Caporalato,  al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori sfruttati e mal pagati nelle nostre campagne, come lui stesso scrive sulla sua pagina Facebook. Questa volta è stata presa di mira la sua macchina, parcheggiata sotto casa, cui sono state tagliate di netto le 4 ruote, vandalizzato il cofano e rotto il parabrezza. Circostanza ancora più inquietante se si pensa che Omizzolo avesse da poco cambiato abitazione e che tale informazione fosse stata ...


Video: Agromafie e Caporalato a Ivrea

  https://www.youtube.com/watch?v=_OF-W5906ys&feature=youtu.be L'11 gennaio 2018 a Ivrea è stato presentato il 5° rapporto “Agromafie” sui crimini agroalimentari in Italia, elaborato da Eurispes, Coldiretti e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare. Ne hanno discusso Gian Carlo Caselli, ex magistrato, Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti e Davide Mattiello, parlamentare - commissione antimafia. Il dibattito è stato anche l'occasione per fare il punto sul protocollo delle arance frigie: l'accordo firmato nel 2013 tra il Comune di Ivrea, la Fondazione dello Storico Carnevale d’Ivrea, l’Associazione Aranceri, la Fondazione Benvenuti in Italia e Libera Piemonte per promuovere la cultura della legalità e il contrasto al caporalato nella ...


Presentazione del Rapporto sulle Agromafie a Ivrea

Il rapporto contiene un capitolo dedicato al Protocollo delle Arance Frigie, l’accordo che promuove la cultura della legalità e il contrasto al caporalato nella filiera delle arance dello Storico Carnevale di Ivrea   A pochi giorni dall'inizio dello Storico Carnevale, giovedì 11 gennaio alle ore 21.00, il Polo Universitario Officine H di via Monte Navale 2, a Ivrea (TO), ospiterà una serata di riflessione e confronto a partire dalla presentazione del 5° Rapporto di Coldiretti e Eurispes sulle Agromafie in Italia. Il documento descrive e denuncia la filiera del cibo che finisce quotidianamente sulle nostre tavole: dalla produzione al trasporto, fino alla distribuzione ...


Il corteo nel foggiano contro il caporalato

di Carlotta Bartolucci Il cielo ampio e i campi dorati della Puglia, nella profonda capitanata foggiana, non sono mai risultati così affascinanti e inquietanti al contempo come lunedì: la loro bellezza e fertilità è costellata di baracche, ghetti e manipoli di uomini che vivono in condizioni disumane di sfruttamento. Questa è la realtà che hanno potuto toccare con mano i 300 partecipanti al corteo contro il caporalato organizzato lunedì 17 aprile da alcuni attivisti e giornalisti - Marco Omizzolo, Leonardo Palmisano, Stefano Catone, Giulio Cavalli - impegnati da anni sul tema. La marcia di lunedì, partita da Borgo Mezzanone e snodatasi tra i campi fino ...