Covid 19 – Mafie: ormai il “Re” è nudo

Tra furbastri e distratti vince la mafia, ma ormai il “Re” è nudo e chi non coglie l’occasione rischia di essere complice. Mi spiego. La situazione vede da un lato schierate le mafie pronte a fare affari sfruttando l’emergenza COVID-19, dall’altro schierati gli imprenditori che per ripartire hanno bisogno degli aiuti di Stato e ne hanno bisogno al più presto, diversamente la tentazione di cedere alle lusinghe del denaro criminale sarà per molti irresistibile. Di fronte a questo tema il dibattito pare polarizzato tra chi, come Forza Italia (!), dice (tenetevi forte!): sostituiamo le procedure antimafia e antiriciclaggio con autocertificazioni e ...


Investimenti tagliati: scarcerazione dei mafiosi solo ultima spia

Magistrati di Sorveglianza e Agenti della Penitenziaria come i Medici ed gli Infermieri, carceri e ospedali pagano lo stesso male: investimenti tagliati o sprecati. Così si rischia di correre ai ripari malamente e la storia dei “mafiosi scarcerati” per il Corona-virus è soltanto l’ultima spia. Mi spiego. Abbiamo imparato a chiamare i medici “eroi”, soltanto per carità di patria, per non alimentare polemiche in un momento drammatico, ma è sempre più chiaro che si scrive “eroe” e si legge: condizioni insostenibili dovute alla inadeguatezza colpevole del sistema sanitario. Ora infuria la polemica sulle decisioni della Magistratura di Sorveglianza che manda ai ...


#21marzoSaluzzo: il racconto della manifestazione

  In 8000, provenienti da tutto il Piemonte, hanno sfilato per le vie di Saluzzo per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie. Per la XXIII edizione della Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie, il Piemonte ha scelto la cittadina in provincia di Cuneo, terra nella quale costruire solchi di giustizia e accoglienza, dove approdano quotidianamente uomini e donne in cerca di lavoro, speranza e futuro. Saluzzo è memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nel 35esimo anno dalla sua morte, insieme a sua moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta Domenico Russo. Saluzzo è ...


21 marzo a Saluzzo

XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Terra, solchi di verità e giustizia” Fin dal 1995, Libera dedica il primo giorno  di primavera alla memoria, organizzando la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie” in un luogo simbolico d’Italia. Nel 2017 il 21 marzo diventa Giornata Nazionale, grazie ad una legge del nostro Stato. Dal 2016 si è deciso di individuare in ogni regione una città significativa nella quale celebrare questa giornata. Per la XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafie Libera in Piemonte ha scelto la provincia ...


decifra.info: cosa dicono i leader sul tema Mafie?

Eccoci arrivati alla terza puntata dedicata a capire di cosa parlino i leader dei principali partiti politici italiani su twitter. Nel primo articolo vi abbiamo presentato decifra.info, la piattaforma creata dal nostro comitato scientifico che raccoglie e sistematizza tutti i tweet dei politici in esame, grazie alla quale riusciamo a reperire i dati della nostra analisi Siamo poi andati a vedere cosa dicano i leader politici sulla questione annosa del lavoro Oggi andiamo a verificare in che modo il tema delle Mafie e della corruzione entri nell'agenda politica italiana in questa campagna elettorale I dati che andiamo ad analizzare sono gli ...


Io non ho fatto (quasi) niente: la lettera di Davide Mattiello

Io non ho fatto (quasi) niente Rispondo così e non per provocazione, ai tanti che mi hanno chiamato o che mi hanno scritto per congratularsi con me per la riforma del sistema tutorio dei Testimoni di Giustizia che ieri il Senato ha definitivamente approvato. Così come accadde dopo l’approvazione della riforma del 416 ter, voto di scambio politico mafioso, della riforma Codice Antimafia, della istituzione del 21 di Marzo, Giornata nazionale dedicata alle vittime (innocenti) delle mafie Nel bene e nel male, quello che si fa in Parlamento è il frutto di un lavoro collettivo, sempre animato da diverse intenzioni, spesso agitato da ...


Testimoni di Giustizia: le parole di Don Ciotti e di Davide Mattiello

  Oggi, giovedì 21 dicembre 2017, il Senato ha votato all'unanimità il testo di riforma sui Testimoni di Giustizia. Un lavoro durato 5 anni da parte del V Comitato della Commissione Antimafia, guidato dal nostro eletto in parlamento  Davide Mattiello e atteso da tutte quelle persone che non si sono voltate dall'altra parte, hanno denunciato il malaffare e che da oggi avranno una vita più dignitosa. Le dichiarazioni di Don Luigi Ciotti e di Davide Mattiello sullo straordinario risultato raggiunto: On. Davide Mattiello: senza il lavoro corale di Parlamento e Governo questo risultato non sarebbe stato possibile: il valore dei Testimoni di Giustizia oggi ha ...


No ai fuochi d’artificio sulla pelle dei Testimoni di Giustizia

Le parole di Davide Mattiello, relatore alla Camera del testo di riforma sui Testimoni di Giustizia che adesso rischia di saltare al Senato dopo essere stato finalmente calendarizzato: "Rischia di saltare dal programma dei lavori del Senato, dopo oltre quattro anni di lavoro e nonostante il consenso unanime delle forze politiche su una riforma attesa da 25 anni, che riconosce piena dignità ai cittadini onesti che a causa delle denunce che fanno si espongono ad un rischio altissimo per la propria vita e la vita dei propri famigliari. Nel merito dei provvedimenti di cui alcuni gruppi stanno chiedendo l’anticipazione nemmeno entro: ...


Testimoni di giustizia: Rosy Bindi scrive al presidente Grasso

Rosy Bindi, presidente della commissione Antimafia ha scritto una lettera al presidente del Senato Grasso, per sottolineare l'urgenza di calendarizzare in Aula il disegno di legge n. 2740 "Disposizioni per la protezione dei testimoni di giustizia". <<La riforma in oggetto ridisegna lo statuto dei testimoni di giustizia, ponendosi come obiettivo quello di superare l'impropria sovrapposizione  tra questi cittadini, la cui vita è stata sconvolta per il solo fatto di aver assolto a un dovere civico con la propria testimonianza, e quella dei collaboratori di giustizia. Queste persone durante tutta la legislatura hanno chiesto insistentemente alla Commissione parlamentare di farsi interprete delle ...


Falcone, Pansa e il “gioco grande del potere”

Appunti dagli Stati Generali dell'Antimafia - Milano 23 e 24 dicembre 2017 Analisi di Davide Mattiello, deputato PD e membro delle Commissioni Giustizia e Antimafia   https://www.youtube.com/watch?v=8BSNZLSfGns&sns=fb La stagione stragista, che per me inizia il 21 Giugno del 1989 con il fallito attentato all’Addaura e finisce con il fallito attentato all’Olimpico di Roma a fine Gennaio del 1994, è stata l’ultima manifestazione eclatante di quello che Giovanni Falcone chiamava “il gioco grande del potere”, quello che ha a che fare con la tenuta del sistema stesso, con le “gambe del tavolo” insomma. Durante gli Stati generali dell’Antimafia svoltisi a Milano e voluti dal Ministro Orlando, ...