22 November 2019

Fondazione Agnelli: rapporto sull’Edilizia Scolastica

Le scuole italiane sono vecchie e insicure, questo quanto emerge dal “Rapporto sull’edilizia scolastica” della Fondazione Agnelli, presentato il 27 novembre alla Scuola Secondaria Fermi, in zona Lingotto a Torino.
L’edificio è stato completamente ristrutturato grazie al progetto Torino Fa Scuola, promosso dalla Fondazione Agnelli e dalla Compagnia di San Paolo. Noi eravamo andati a vedere la scuola Pascoli, recentemente ristrutturata grazie allo stesso progetto.
Due plessi che rappresentano quello che da anni, come Fondazione Benvenuti in Italia – Fondo Vito Scafidi, continuiamo ad affermare: che le scuole siano luoghi belli e sicuri, in cui crescere, formarsi e imparare ad essere cittadini.

Alla presentazione del Rapporto, per noi, erano presenti Cinzia Caggiano, mamma di Vito Scafidi e Giulia Toffanin, di ACMOS, che hanno ascoltato gli interventi di John Elkann, presidente Fondazione Agnelli; Andrea Gavosto, direttore Fondazione Agnelli; Alessandro Laterza, amministratore delegato Editori Laterza; Giovanni Biondi, presidente Indire; Francesco Profumo, presidente Compagnia di San Paolo e già ministro dell’Istruzione e Anna Ascani, viceministro dell’Istruzione.

La necessaria ristrutturazione degli edifici deve portare con sè una nuova visione del “modo di fare scuola”, questo quanto emerso dagli interventi.  Oltre all’attenzione strutturale e di sostenibilità, infatti, le scuole necessitano di un ripensamento complessivo della didattica, con programmi innovativi capaci di inserirsi all’interno di nuovi spazi: aperti, luminosi, componibili e all’avanguardia.
È quantomai necessario, dunque, l’aggiornamento delle linee guida dell’edilizia, ferme al 1975.
Il Rapporto sull’Edilizia Scolastica, Editori Laterza, sarà distribuito a gennaio 2020. Online sono già disponibili le slide con alcuni dati.