6 dicembre 2018

In Piemonte si sta meglio

Dal collasso della sanità piemontese al parco della salute: storia di un riscatto che ora guarda al futuro

Appuntamento il 15 dicembre presso Binaria – Centro Commensale

Prosegue la collaborazione tra la Fondazione Benvenuti in Italia e la Lista Monviso – Chiamparino per il Piemonte in vista delle prossime elezioni regionali. Nell’arco di due incontri sarà trattato il tema della sanità in Piemonte tra risultati raggiunti e nuove sfide. Il primo approfondimento si terrà il 15 dicembre alle ore 10,30 presso Binaria – Centro Commensale in Via Sestriere 34 a Torino.

Nell’ultimo anno la Regione Piemonte è salita ai vertici del sistema sanitario pubblico, come dimostra il primo posto nella griglia LEA redatta dal Ministero della Salute, e da molti altri indicatori, come ad esempio, il record di trapianti effettuati all’ospedale Molinette. Un risultato ancora più sorprendente se si tiene conto del fatto che solo pochi anni fa la situazione era al collasso finanziario. In serbo ci sono importanti novità: procede spedito il progetto del nuovo Parco della Salute di Torino, che, insieme al piano di edilizia sanitaria approvato in Consiglio Regionale, promette di cambiare il volto alla sanità piemontese, con una rete ospedaliera moderna e all’avanguardia. Sulle caratteristiche, sulle ricadute e sulle potenzialità del Parco torinese si incentrerà il primo dei due incontri in programma.

Due saranno i punti sui quali si concentrerà il primo dibattito:
– Il Parco della Salute come luogo di eccellenza medica, ma anche di ricerca e di studio
– Gli investimenti pubblici e privati nel progetto, con la valutazione dei punti di forza e di debolezza di un impianto di questo tipo. Un cantiere come quello del parco della salute, infatti, rivoluzionerà l’assetto urbano della città e porterà con sé importanti investimenti intorno ai quali, come ogni grande opera, potrebbe verificarsi l’eventualità di appalti irregolari o truccati. Proprio per scongiurare questa situazione è stato firmato un accordo con ANAS

Ne discuteranno:
Silvio FALCO, Direttore Generale AOU Città della Salute e della Scienza di Torino
Mario GIACCONE, Consigliere regionale e capogruppo Lista Monviso – Chiamparino per il Piemonte
Davide MATTIELLO, Presidente della Fondazione Benvenuti in Italia
Gian Paolo ZANETTA, Coordinatore Cabina di regia del Parco della Salute di Torino

Modera:
Domenico ROSSI, consigliere regionale del Piemonte, presidente della Commissione Sanità e membro della Fondazione Benvenuti in Italia

<<L’uscita dal piano di rientro rappresenta un risultato importantissimo per la Regione, sul quale ci eravamoimpegnati in campagna elettorale, frutto del lavoro svolto in questa legislatura dalla Giunta con il supporto dei gruppi di maggioranza in Consiglio. Questo obiettivo insieme al piano di edilizia sanitaria rappresenta il punto centrale del lavoro di questi anni. Ora finalmente la politica può tornare a essere maggiormente autonoma e, nello stesso tempo, più responsabile.>> Afferma Domenico Rossi

<<La sanità piemontese ha avuto un grande slancio negli ultimi anni. Dopo essere usciti dal Piano di rientro del debito sanitario, abbiamo uno sguardo più che mai rivolto verso il futuro con il nuovo progetto del Parco della Salute: una risorsa per i cittadini sia in termini di assistenza che per le opportunità di lavoro che crea, ma anche un’importante risorsa economica per il territorio che attrae nuovi investimenti e punta, a sua volta, sull’innovazione e la ricerca. Si tratta di un passo davvero importante per la nostra sanità regionale, che ci permetterà di aumentare sempre di più il livello di eccellenza in campo sanitario.>> conclude Mario Giaccone.