4 June 2021

Hate Speech: riflessioni, pratiche e proposte contro l’odio in rete

Negli ultimi anni la sempre maggior connessione tra le persone tramite la Rete e lo sviluppo dei social network stanno creando opportunità incredibili, inimmaginabili fino a pochi anni fa: in pochi istanti possiamo incontrarci da una parte all’altra del pianeta annullando ogni distanza o venire a conoscenza di fatti e storie molto lontane dalla nostra quotidianità.

La Rete ha favorito la nascita di fenomeni sociali nuovi non sempre positivi, come l’hate speech che questo Quaderno pone al centro della sua analisi fin dal titolo “Hate Speech – riflessioni, pratiche e proposte contro l’odio in rete“.

Questo lavoro di analisi nasce dalla volontà della Fondazione Benvenuti in Italia di mettere a sistema ed ampliare alcune riflessioni, portate avanti negli ultimi anni dal nostro movimento grazie ad alcuni progetti come “Contro l’odio” e “Be Positive!”.
I contributi che compongono il Quaderno – il XV della fondazione  – si concentrano su vari aspetti di questo sfaccettato fenomeno: si va dall’analisi della retorica di alcuni gruppi social che si auto-definiscono “sovranisti” condotta da Giacomo Molinari  alla ricerca condotta dall’equipe del progetto “Contro l’odio“, per arrivare alle prospettive di ricerca che si sono aperte da questo studio a cura dei docenti dell’Università degli Studi di Torino Marco Stranisci, Cristina Bosco, Viviana Patti e Giancarlo Ruffo.

Nelle pagine del quaderno potrete trovare altre approfondimenti collegati ai discorsi d’odio on line, come i contributi di Alessandra Vitullo, dell’Univesità degli Studi di Milano-Bicocca, sulla media education dei più giovani come mezzo di contrasto all’hate speech e di Michele Messina, dell’Università degli Studi di Roma Tre,  sul linguaggio dei meme usato dai ragazzi della diaspora maghrebina francofona.

Dall’analisi alla proposta, il Quaderno si chiude con la presentazione in appendice di due azioni  concrete per constrastare questo fenomeno: il progetto “Contro l’odio” dell’associazione ACMOS, in collaborazione con le Università degli Studi di Torino e Bari e la proposta di legge regionale presentata al Consiglio Regionale del Piemonte e, al momento della pubblicazione del Quaderno, in attesa di essere discussa.

SCARICA IL QUADERNO Hate Speech – riflessioni, pratiche e proposte contro l’odio in rete