1 settembre 2010

Benvenuti in Italia

Benvenuti in Italia!

Perche’ e’ una Repubblica Democratica, fondata sul lavoro e la sovranita’ appatiene al popolo. E’ un giacimento ricco di cultura liberale e mutualistica, di capacita’ creativa, di passione civica.

Noi siamo i giovani che, uniti a Torino in sodalizio 11 anni fa, hanno generato ACMOS e si sono messi a servizio di Libera, contro le mafie.

Abbiamo coinvolto migliaia di donne e uomini nelle sfide sociali, culturali, civili.

Abbiamo ereditato dalla nostra città la disciplina, che trasforma in laboratorio politico emozioni, ideali, passioni: è la città di Cavour, Gramsci, Bobbio. Qui si è radicata in noi la convinzione che ogni persona per cercare la propria felicità, deve poter essere sovrana, cioè protagonista del proprio destino.

Vogliamo contribuire al governo della nostra Repubblica, consolidare l’esperienza d movimento dalla quale arriviamo e della quale ci sentiamo reponsabili.

L’Itaia è la nostra occasione: dobbiamo suparare le patologie di una transizione politica che dura da 20 anni, avviata da oscure stragi politiche mafiose e culminata in una pericolosa deriva populista, autoritaria e liberticida.

Ci organizziamo per conoscere, riconoscere e concorrere alla definizione di politiche pubbliche, selezionare personale politico, aggregare i contributi di studiosi di varia estrazione culturale, di operatori e dirigenti di organismi no profit, di esponenti politici e di dirigenti delle pubbliche amministrazioni.

Benvenuti in Italia perchè ci sta a cuore la generazione di capitale sociale nel nostro paese, iniziando dalla funzione della scuola. Vogliamo sostenerci con l’utilità generata dal Fondo di Dotazione, creato dai fondatori e da coloro che vorranno supportarci; con l’attività di consulenza e con l’organizzazione di iniziative coerenti.