Alla luce dei crescenti livelli di intolleranza, discriminazione e odio di gruppo in Europa, il progetto EXIT EUROPE mira a salvaguardare i giovani rafforzando la loro resilienza a questi fenomeni e le loro capacità di contribuire a una società pacifica e democratica, riunendo le competenze e le migliori pratiche esistenti in materia: dal programma di prevenzione “Live Democracy” del governo tedesco, alla rete RAN della Commissione europea. Le attività del progetto si svolgono, sotto il coordinamento del Ministero degli Interni austriaco, lungo l’asse europeo da est a sud, collegando i partner in Italia, Francia e Spagna con la Slovacchia, la Repubblica Ceca e l’Ungheria.