28 aprile 2016

Torino città degli studi

sdp

Quale legame c’è tra il mondo dell’istruzione e la città? Sarà questo il punto principale affontato nell’incontro “Torino città degli studi”, nuova tappa della nostra scuola di politica.

 

Per farlo, partiremo dalla convinzione che la scuola e l’università siano un nodo di una rete più ampia, formata dal tessuto cittadino, dalle famiglie, dalle Istituzioni che concorrono nell’educazione dei giovani, nella costruzione di una società inclusiva e nella formazione di cittadini di domani.

 

Cercheremo di sviluppare in che modo il mondo dell’istruzione debba sentirsi parte di una comunità cittadina educante, accogliendone le contraddizioni e gli stimoli e sviluppandone il valore formativo per trasformarlo in occasione di crescita.

 

Non parleremo tanto di cosa succede dentro la scuola o dentro le università, ma delle occasioni in cui questi enti hanno saputo organizzare momenti d’incontro con il territorio, facendo nascere patti educativi, sperimentazioni e prospettive.

 

Nello specifico, ne parleremo con Domenico Chiesa del CIDI per capire in che modo i docenti possano sentirsi parte della comunità educante e come le scuole possano accogliere questa prospettiva.

Con Riziero Zucchi, promotore della metodologia Pedagogia dei Genitori, ragioneremo invece su come le competenze educative delle famiglie possano integrarsi nell’attività scolastica e far nascere patti educativi tra scuola, famiglia e territorio.

Il rettore dell’Università di Torino Gianmaria Ajani rifletterà sul legame tra l’Università e la città, individuandone elementi di valore e di criticità.

Elisa Ferrero di Acmos proporrà invece l’esperienza di ACMOS e di come le associazioni giovanili possano essere un valore aggiunto nella formazione alla cittadinanza.

Non mancate, vi aspettiamo lunedì 2 maggio alle 21.00, alla fabbrica delle e, in corso Trapani 91/b a Torino.

#TOgetherTO