Stanze del silenzio, stanze dei culti

Il 23 novembre si terrà un appuntamento organizzato dalla Fondazone Benvenuti in Italia, Socrem, Fondazione Fabretti e Binaria - Centro Commensale sul tema della diversità religiosa, culturale e spirituale attraverso la lente di ingrandimento degli spazi neutrali o multifede nei luoghi pubblici, ovvero le Stanze del Silenzio. La riflessione si concentrerà sul concetto della Stanza del silenzio come  luogo di spiritualità nel quale le persone appartenenti a diverse fedi religiose o che non si riconoscono in alcuna religione, possano trovare un momento di raccoglimento durante le difficoltà ed esempio negli ospedali, nelle carceri o nei cimiteri. Luoghi dove in passato erano ...


New York City: la città della super-diversità

di Camilla Cupelli e Mariachiara Giorda, Rubrica del Comitato Scientifico Una panoramica religiosa della città New York è una delle città più “super-diverse” del mondo: qui si incontrano culture e religioni che provengono da tutto il mondo e che, soprattutto, hanno trovato in questa città il loro peculiare modo di manifestarsi. Il sogno americano si esprime infatti anche in termini religiosi: ciascun individuo cerca all’interno delle centinaia di comunità religiose quella che maggiormente gli si addice e lì trova spazio per pratiche, credenze e forme di incontro e scambio che si rinnovano di continuo. Secondo i dati del PRRI il 45,4% degli americani è ...


Barriera di Milano, una casa per le religioni

  Rubrica del Comitato Scientifico della Fondazione di Bruno Iannaccone Più di due anni fa, quando la fondazione Benvenuti in Italia iniziava lo studio per un possibile spazio multifede nella città, si pensava non potesse esserci miglior posto che Torino per un progetto come questo, data la sua storia e il suo presente multi-religioso. Percorso lo spazio temporale che ci porta fino ad oggi, nel corso del quale il progetto ha raggiunto importanti obiettivi, si può iniziare a ripensare ai primi studi, confrontando quelle che erano le ipotesi e le aspettative con la situazione attuale e i fatti che si sono susseguiti e che ...


This [could] be the place

  Espansione urbana e pluralismo religioso: questo il tema del convegno "This [could] be the place. Luoghi di culto nello spazio urbano della superdiversità" che si terrà al Campus Luigi Einaudi il 19 e il 20 gennaio. Organizzato da Luca Bossi, dottorando dell'Università di Torino e Mariachiara Giorda, docente di Storia delle religioni, il programma prevede due giorni di incontri, dibattito e discussione sul rapporto tra le religioni e lo spazio, in particolare lo spazio urbano. Per info scrivere a workshop.luoghidiculto@gmail.com


Una casa delle religioni

  Domenica 2 ottobre alle 18.00, presso il Polo del 900 di Torino, si è tenuto l'incontro "Per una casa delle religioni", a cura del Comitato Interfedi per la manifestazione di Torino Spiritualità 2016. Presenti Valentino Castellani, Maria Chiara Giorda e Matteo Robiglio, rappresentanti dei soggetti coinvolti nello studio esplorativo "Una casa delle religioni" (scarica il pdf) e che intende proseguire con un living lab presso l'ex Incet in via Cigna. Buona visione!   https://youtu.be/ePJod3ndRNs


Per una scelta che sia veramente libera e non necessaria

Finalmente la sentenza in merito al ricorso del Miur sulla vicenda del panino da casa per gli studenti, attesa da venerdì, è arrivata: e dice che portare il pasto da casa nelle scuole è un diritto che non si può negare. Come Fondazione ci siamo espressi sulla vicenda diverse volte nelle ultime settimane, sottolineando il valore sociale del momento del pasto in mensa, anche come momento di inclusione sociale e conoscenza di altre culture. Crediamo, ciononostante, che la libertà di scelta sia sovrana, ma che la politica debba mettere tutti nelle condizioni di non dover rinunciare a un diritto conquistato, che, ...


La Costituzione in Moschea

Da acmos.net di Maurizio Stranisci Passando in via Saluzzo non ti accorgi del Centro Omar, il portone d’accesso potrebbe essere benissimo scambiato con l’ingresso di un condominio qualunque. Ma all’interno della struttura ci si accorge dell’impegno e della cura di un’intera comunità per garantire un luogo di preghiera ospitale. Un’ospitalità estesa anche a persone di confessioni religiose diverse, per far comprendere che la coesistenza tra culture possa essere superato dall’apertura e dal dialogo. Esempio chiaro di questi valori lo si è visto sabato marzo grazie all’incontro organizzato dall’associazione Culturale Islamica San Salvario e la sezione Nicola Grosa dell’ANPI per conoscere la costituzione italiana. Per farlo hanno chiamato ...


Scuola&Religioni a Montecitorio

  Il tema del pluralismo religioso a scuola è uno tra i principali studiato, negli ultimi tre anni, dalla nostra Fondazione. Parlare di integrazione e multiculturalismo è necessario soprattutto negli spazi pubblici, e la scuola è uno di questi. Non solo passando attraverso un'indagine sul cibo servito nelle mense scolastiche, come un nostro progetto di punta ha cercato di sviluppare, ma anche e soprattutto partendo dalle basi di scambio di informazioni tra culture diverse. La Fondazione ha per questo organizzato in convegno "Scuola&Religioni. Buone pratiche dell'offerta didattica e formativa della scuola pubblica italiana". Interverranno i maggiori esperti sul tema, nonché il Ministro ...


Islam a Torino

  (CLICCATE QUI PER SCARICARLO) L’Italia non è più un paese (solo) cattolico. L’Italia è un paese plurale e Torino una città in cui la super-diversità costituisce un tratto identitario innegabile, per quanto riguarda le lingue, le culture, i gruppi sociali, le religioni. A Torino si prega ovunque”: nelle chiese, nei cortili, nei garage e nelle palestre; chiese strutturate e forme di aggregazione temporanea sono mescolate a pratiche di vita e filosofie del benessere. In questo contesto cangiante e sfaccettato, il progetto di mappatura dei luoghi di culto (www.reparty.it), iniziato nel 2011 da Benvenuti in Italia e non ancora concluso, ha permesso di studiare la presenza delle religioni sul territorio, in termini di visibilità, di integrazione sociale e culturale, inclusione/esclusione, ...


This is no cricket

This is Not Cricket è un documentario di lungometraggio pensato per la distribuzione cinematografica e diretto da Jacopo de Bertoldi. Il film racconta il tentativo di due amici, Shince, un ragazzo di origini indiane e un Italiano, Fernando, di ricostruire il Piazza Vittorio Cricket Club, la loro gloriosa squadra di cricket che si è sciolta improvvisamente nel 2012 sotto la pressione di problematiche religiose e culturali sorte all’interno del gruppo. Li seguiremo in questo percorso, dentro e fuori il campo di gioco, incontreremo i ragazzi che verranno a far parte della nuova squadra immergendoci così nella dimensione ancora poco conosciuta delle ...