70.000 a Bogotá: chiedono la pace

  Erano sei anni che il Presidente della Republica Santos non incontrava il suo predecessore Uribe (2002-2010) nel Palazzo Presidenziale di Nariño avvenuto alle 11.30 di mercoledi 5 ottobre. Dopo quattro ore di accesa discussione, «la pace per la Colombia è vicina, e la raggiungeremo», ha assicurato Santos, che si è detto impegnato nell’esplorazione di «ogni cammino possibile per arrivare all’unione e la riconciliazione dei colombiani». Questo importante segnale di dialogo ha animato 70.000 manifestanti che in Piazza Bolivar hanno simbolicamente accerchiato il palazzo presidenziale Nariño per riaffermare l’urgenza di confermare gli accordi di pace siglati il 26 settembre a Cartagena.   Nodi critici del ...


Trivelle, cambiamenti climatici e salute

Perché votare si il 17 Aprile al referendum sulle trivellazioni nei mari italiani? Come scongiurare i cambiamenti climatici e promuovere un diverso modello socio-economico? È possibile tutelare la nostra qualità della vita senza compromettere quella delle generazioni future? Queste sono alcuni dei temi affrontati nell’interessante incontro tenuto ieri a Torino, organizzato dal “Comitato Vota Sì per fermare le trivelle”. Una serata che ha visto la partecipazione di centinaia di persone, che si sono ritrovate per discutere ed approfondire le ragioni del “sì” del referendum abrogativo del 17 aprile. https://youtu.be/YihaCLb8CaM    


#notriv: vota sì per fermare le trivelle – intervista

  Il prossimo 17 aprile gli italiani saranno chiamati ad esprimersi su un referendum, proposto da 9 Regioni italiane. Dovranno rispondere, con un sì o con un no, alla seguente domanda: “Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, Norme in materia ambientale, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 ‘Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita’ 2016)‘, limitatamente alle seguenti parole: ‘per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza ...


Partiti finanziati

L’ultimo decreto del governo Letta, mutato in legge il 20 febbraio scorso alla camera con 312 sì, 141 no e 5 astenuti, è quello sulla riforma del finanziamento ai partiti. Porta le firme di Letta, Alfano, Quagliariello e Saccomanni. Regola l’abolizione del finanziamento pubblico diretto e indiretto ai partiti per sostituirlo con agevolazioni fiscali per la contribuzione volontaria dei cittadini tramite detrazioni per le erogazioni liberali e destinazione volontaria del 2 per mille Irpef. Semplice. Sembra. Strano ci si sia messo più di vent’anni: il referendum con il quale gli italiani dissero di no al finanziamento pubblico risale al 1993 . Strano ...


Acqua Comune

Acqua Bene Comune: ecco la dichiarazione comune alla quale abbiamo convintamente aderito:               Forum italiano dei Movimenti per l’Acqua    Comitato Acqua Pubblica Torino        Via Mantova 34 - 10153 Torino             www.acquapubblicatorino.org  - 388 8597492       Dichiarazione comune  -  luglio 2013   Abbiamo percorso insieme il cammino verso il referendum e condiviso una  entusiasmante impresa collettiva. Dal primo Forum sociale mondiale di Porto Alegre 1991 al primo Forum Mondiale dell’acqua a Firenze nel 1992,  abbiamo discusso, elaborato, e deciso per consenso che  l’acqua non è una merce: è un bene comune, un diritto umano fondamentale, da ...


Babbo Natale per l’acqua pubblica: l’iniziativa.

Il Sindaco di questi tempi e' più impegnato di Babbo Natale:non ha un attimo di tempo per ricevere il popolo dell'acqua! Ma siccome anche Babbo Natale e' un acquaiolo, quest'anno tra i suoi mille giri riuscirà a passare a Palazzo di Città per consegnare lui stesso al Sindaco il suo regalo:1300 lettere,firmate dai cittadini,in cui gli si chiede di cancellare dalle nostre bollette dell’acqua la quota di remunerazione del capitale investito, cioè il profitto garantito per i Gestori del Servizio Idrico, e di presentare in Consiglio Comunale le delibere necessarie pertrasformare Smat spa in Ente di diritto pubblico, mettendo così l’acqua ...


Invito alla manifestazione del 26 novembre a Roma

Car* amic*,mentre l'Europa viene commissariata da BCE e poteri finanziari - il neopresidente della Grecia è uomo BCE, Monti in Italia della Goldman Sachs e il neoministro spagnolo delle finanze di nuovo BCE - sempre meno ci saranno voci nella scena politica nazionale e locale a proporre altre strade che la dismissione del sistema Stato, imponendo schemi iperliberisti inneggianti sempre e solo il mercato e il profitto. Ovvero fine dello Stato di Diritto, delle garanzie per le fasce deboli così come nei luoghi di lavoro. Un prezzo per tutto.  Diranno che è inevitabile, ma lo è solo per l'incapacità di altre ...


Referendum, centrato il quorum, Affluenza al 57%

Una vittoria straordinaria! I quattro referendum abrogativi per i quali hanno votato ieri ed oggi gli italiani sono validi! Quando mancano ormai solo i dati di pochi comuni, è stato, infatti, raggiunto, per tutti i quesiti, il quorum richiesto, ossia un numero di votanti pari al 50% più uno degli elettori. L'affluenza alle urne in Italia, intorno al 57%, ha reso ininfluente il numero dei votanti all'estero.


Intervista a Simona Bombieri


I referendum alla scuola di politica

Intervengono Stefano Risso e Simona Bombieri, del comitato referendario '2 sì per l'acqua bene comune' Modera Davide Mattiello