Pino Masciari cittadino onorario di Milano: il Video


Marco D’Acri – Pino Masciari: la doppia intervista

      Intervistiamo Pino Masciari e Marco D'Acri, candidato alle primarie del centrosinistra per il comune di Grugliasco, in provincia di Torino.   Qual è il tuo pensiero sulla politica piemontese alla luce di quanto scaturito dall'Inchiesta Minotauro?   Pino: Io credo che sia necessario passare alla Fase 2, intendendo con Fase 2 la necessità di ripulire dalle scorie malsane gli organi di rappresentanza politica, ovvero i partiti. Uso il termine Fase 2 non a caso: non si può solo parlare di economia, finanza e bilanci. Vorrei sentire parlare di etica e di moralità nella Pubblica Amministrazione Marco: Come ricordava Borsellino i rappresentanti politici non devono solo essere onesti ...


Le parole di Pino Masciari sulla questione Equitalia

La mia premessa è forse inutile, ma la faccio perchè non voglio vedere strumentalizzate le mie parole: la violenza in tutte le sue forme è sbagliata sempre e comunque, e la mia storia personale è la testimonianza più diretta ed evidente di quanto dico. Con la violenza non si ottengono che risultati negativi per tutti. Ciò detto, voglio fare un appello a tutta la classe politica perchè rifletta con grande attenzione su quanto sta avvenendo intorno ad Equitalia; assisto con sgomento e con dolore a quello che sembra un vero e proprio sterminio dell'imprenditoria italiana. Lo Stato pretende puntualità nei pagamenti, si ...


La storia di Pino Masciari su El Mundo!

Pino Masciari e la sua storia varcano i confini nazionali e vengono narrati anche all'estero.   El Mundo, la prestigiosa testata giornalistica spagnola, ha raccontato la vicenda di Pino e l'ha pubblicata dandole grande risalto.   Per leggere l'articolo CLICCA QUI per leggere l'articolo dal sito ufficiale di El Mundo   ________________________   Oppure potete leggerlo qui di seguito:   El precio de plantar cara a la mafia...   No ver, no oír, no hablar. En eso consiste la 'omertà', el término por el que se conoce en Italia a la ley del silencio que rodea a los delitos cometidos por la mafia y que ha permitido al crimen organizado convertirse, a la chita ...


Petizione a favore dei testimoni di Giustizia: Benvenuti in Italia, Acmos e Salvagente aderiscono

  Qui di seguito, il testo della petizione a favore dei testimoni di giustizia. Le firme raccolte possono essere anche inviate via fax a questo numero: 0721. 471385 Per andare al sito della petizione clicca QUI _______________________________ TUTELA PER I TESTIMONI DI GIUSTIZIAfirma su http://www.petizionionline.it/petizione/tutela-per-i-testimoni-di-giustizia/5444 e diffondi con tutti i mezzi la PETIZIONE PER GARANTIRE LORO LAVORO E SICUREZZA I “testimoni di giustizia” non sono “collaboratori di giustizia”, in quanto non hanno mai fatto parte di organizzazioni criminali ma hanno soltanto esercitato il loro diritto-dovere di testimoniare contro le attività criminali, e per questo hanno perso casa, lavoro e libertà di vivere una vita civile comune. Oggi in Italia decine e ...


Diego Sarno e Pino Masciari a Quorum, su Tekla Tv


La lettera del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Pino Masciari

Gentile Signor Masciari, a nome del Presidente della Repubblica desidero ringraziarLa per avergli inviato copia del suo ultimo libro “Organizzare il coraggio”. Nell’esprimerLe apprezzamento e incoraggiamento per la scelta di esporsi in prima persona contro le vessazioni della criminalità organizzata, il Presidente Napolitano Le invia i suoi calorosi saluti, ai quali volentieri mi unisco. Carlo Guelfi (Il Consigliere Direttore dell’Ufficio di Segreteria del Presidente della Repubblica)


Gli auguri a Pino Masciari dal Rising Love di Roma, da Davide Mattiello, i ragazzi di Libera e l’Italia che resiste!


AUGURI PINO!

Davide Mattiello e tutta la Fondazione benvenuti in Italia augura a Pino Masciari uno splendido compleanno. Che la tua vita ci sia di esempio! Auguri!


Chiesti 30 anni per il giudice che fece fallire Pino Masciari

“Nell’ ottobre del 1996 mi fu notificata la sentenza di fallimento di una delle mie imprese della quale ero titolare, la “MASCIARI COSTRUZIONI di Masciari Giuseppe “ ditta individuale. La mia ribellione era ulteriormente punita: inverosimilmente il fallimento era decretato per un importo di lire 134.000.000, avverso l’azienda che vantava crediti, possedeva immobili e numerose attrezzature edili”. In Calabria l’imprenditore che non si piegava, veniva messo in ginocchio: mentre la ‘ndrangheta minacciava e sparava, i poteri che controllano le banche e il sistema politico giudiziario stringevano la loro morsa sulle aziende.  La ...