Mauro Esposito: ho denunciato la ’ndrangheta

Mauro Esposito, architetto di Caselle, ha denunciato la ‘ndrangheta. I soggetti indicati alle forze dell’ordine sono ancora oggi  a processo, a seguito dell’operazione San Michele. Ma il calvario dell’architetto Esposito non è terminato con minacce della ‘ndrangheta, ma continua con le richieste dello Stato che non tiene conto dell’importante azione fatta da quest’uomo: la denuncia, appunto. Oggi Mauro Esposito ha organizzato una conferenza stampa per raccontare la sua storia ed ha annunciato che inizierà uno sciopero della fame, se non arriveranno risposte dallo Stato. L’iniziativa è stata appoggiata da Pino Masciari, testimone di Giustizia; dai parlamentari della Commissione Antimafia Davide Mattiello e Stefano ...


Testimoni di giustizia: la pdl

  Art. 20 (Norme transitorie sui testimoni di giustizia ex decreto-legge 15 gennaio 1991, n.8) Sono testimoni di giustizia anche coloro che, all’entrata in vigore della presente legge, sono sottoposti al programma o alle misure speciali di protezione secondo le norme del decreto-legge 15 gennaio 1991, n.8. convertito, con modificazioni, dalla legge 15 marzo 1991, n.82, come modificata dalla legge 13 febbraio 2001 n. 45.     di Camilla Cupelli   Da luglio 2015 è pronta una bozza di Proposta di legge sui Testimoni di Giustizia, preparata dalla Commissione Antimafia. Oggi è stata depositata, dopo essere stata firmata da tutti i gruppi parlamentari. La notizia è particolarmente importante ...


Scorta revocata??

Dal 27 di marzo, Pino Masciari, imprenditore calabrese che ha denunciato la ‘ndrangheta diventando il più importante testimone di giustizia d’Italia, è senza scorta. Gli è stata notificata la revoca delle tutele di sicurezza, senza motivazione alcuna. Lo abbiamo intervistato per capire come stanno le cose e perché le Istituzioni non hanno motivato questa scelta.  


Restituiamo la scorta a Pino Masciari!

  Da cinque giorni Pino Masciari è senza scorta. Il 27 marzo il Ministero dell’Interno ha comunicato la decisione di revoca delle misure di protezione nei confronti del testimone di giustizia che ha denunciato la ‘ndrangheta. O meglio: il Ministero ha riconosciuto il grave rischio di vita per i Masciari, circoscrivendolo però alla sola regione Calabria. Come se le operazioni contro le mafie effettuate dalle Procure di tutto il nord Italia e le sentenze contro le mafie non avessero dimostrato il radicamento delle organizzazioni criminali nelle regioni settentrionali. “Ai cittadini, numerosissimi, che ho incontrato in questi anni e che ogni giorno continuo ...


Per Pino e Marisa

  Un attore in scena, tre maxi schermi a delimitarne lo spazio scenico e un’interazione continua tra realtà e finzione. Un ricerca che funziona, tra cinema e teatro con una forza recitativa coinvolgente che rende la visione fluida e di grande impatto emotivo. Partendo da una storia vera, di denuncia contro il potere criminale, racconta la lotta di un uomo per l'affermazione dei propri diritti di imprenditore italiano, di Padre , di Uomo. E' la storia di Pino e di Marisa Masciari, della loro vita, della loro lotta alla ndrangheta. Padroni delle nostre vite approda al Torino Fringe Festival: ecco il cartellone:  


Il video di Pino

"Padroni delle nostre vite" racchiude, in poche parole, le ragioni di una scelta. Una scelta di coraggio, da uomo libero. La decisione di non piegare la schiena al ricatto, per vivere in libertà. E' la storia di Pino Masciari e della sua famiglia. Una storia portata a teatro, oggi -- in anteprima nazionale al liceo Einstain di Torino -- dalla Compagnia Teatrale SciaraProgetti. Sul palco Ture Magro interpreta Pino Masciari. Racconta le fasi della vita vissuta dalla famiglia Masciari: protervia della 'ndrangheta, la minaccia, la scelta di denunciare, lo Stato -- troppo spesso -- assente, gli amici incontrati lungo questo percorso. Portare ...


L’anteprima per Pino

E' il caso di dirlo: che spettacolo! E che pubblico! L'anteprima nazionale di 'Padroni delle nostre vite', tratta dalla storia di Pino Masciari, è stato un successo sotto ogni punto di vista. Una storia toccante, magistralmente tradotta in opera teatrale da Sciara Progetti: splendida la messa in scena e l'interpretazione di Ture Magro. Toccante, forte, a tratti quasi violenta, l'opera ha ripercorso le varie fasi della vita di Pino, di Marisa e dei ragazzi; persino Pino quando alla fine dello spettacolo ha abbracciato Ture era commosso e ha detto che non si spettava di vivere un'emozione così forte. Non ci rimane che ringraziare tutti ...


Domani l’anteprima di ‘Padroni delle nostre vite”!

Domani venerdì 27 aprile alle ore 10, presso il Liceo Einstein di Via Pacini 28 a Torino, andrà in scena   PADRONI DELLE NOSTRE VITE   una produzione teatrale  di Sciara Progetti in collaborazione con Studio Nois.     L'evento è organizzato dalla Fondazione Benvenuti in Italia con la collaborazione di Libera Piemonte, dell'Associazione ACMOS e del Liceo Albert Einstein di Torino, presso il quale verrà ospitato l'evento.   Essendo la messa in scena ospitata in un Liceo, non è possibile considerare questo evento come un evento pubblico vero e proprio, bensì come un'anteprima; pertanto, per maggiori informazioni o per prenotare un posto, si prega di telefonare al 393.91.44.469


Bit a MiArt!

La Fondazione Benvenuti in Italia ospite di MiArt : insieme a Pino Masciari per ribadire uno dei concetti che anima le azioni della nostra Fondazione: l'unione tra arte, cultura e l'impegno civile


Sgomberato immobile di Vallelunga

Carabinieri e polizia hanno proceduto a Serra San Bruno allo sgombero di un immobile che era stato confiscato al boss della 'ndrangheta Damiano Vallelunga, ucciso nel 2009. L'immobile era stato occupato dai familiari di Vallelunga, che avevano avviato azioni giudiziarie per tornare in possesso della struttura. Il prefetto di Vibo Valentia, Michele Di Bari, ha definito lo sgombero dell'immobile ''un importante risultato per l'affermazione della legalita'" Come Benvenuti in Italia aggiungiamo che questa è una delle tante ed evidenti prove dell'enorme lavoro che Pino Masciari ha svolto in favore della legalità, denunciando i boss delle 4 province.