Quale lavoro: il video della scuola di politica

  Ecco il video della seconda serata della nostra scuola di politica che ha visto come protagonisti Giovanni Campagnoli, autore di "Riusiamo l'Italia" e Enrico Fontana, tra gli autori di "Beni pubblici, valori comuni". Nel video anche un fuori programma: l'intervento di Marco Omizzolo e di un rappresentante della comunità sikh di Latina sul tema del caporalato e dello sfruttamento lavorativo. Buona visione! #qualelavoro   https://youtu.be/TUGmIfE5nTU  


“Al posto tuo” – La prima scuola di politica dell’anno

  Ieri, lunedì 26 settembre, è ricominciata la Scuola di Politica Renata Fonte, quest'anno alla sua decima edizione. La serata ha visto come protagonista Riccardo Staglianò, giornalista e autore di "Al posto tuo. Così web e robot ci stanno rubando il lavoro", assieme a Gianluca Gobbi di Radio Flash 97.6, con il quale prosegue la collaborazione anche quest'anno. Presenti alla serata anche i Gec di Acmos, alla loro prima plenaria dell'anno, per dialogare sul tema del lavoro, al centro della campagna per la cittadinanza di quest'anno. Buona visione!   https://youtu.be/BuP3EJ4vE5o


Scuola di politica: si ricomincia

  Come ogni anno, la nostra scuola di politica sta per ripartire: ci vediamo il 26 settembre e il 10 ottobre per le prime due serate che si terranno alle 21.00 presso Binaria in via Sestriere 34. Il tema di queste due serate è quello del lavoro, che coincide con il tema della campagna Nazionale per la Cittadinanza di Acmos. Ne parleremo nella prima serata, che affronterà il tema del lavoro con la presentazione del libro "Al posto tuo" con l’autore del libro, Riccardo Staglianò. Il 10 ottobre, invece, ne parleremo con Enrico Fontana e Giovanni Campagnoli, con al presentazione di "Beni pubblici, valori comuni" e del libro "Riusiamo ...


Jobs Act: le prospettive future

  di Maurizio Stranisci   Lunedì 14 marzo, presso l'aula magna del rettorato dell'Università di Torino, si è tenuto un incontro del ciclo "I lunedì dell'Università", dal titolo "Il mercato del lavoro in Piemonte dopo il Jobs Act: prospettive future". Sono intervenuti Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro della camera dei deputati, e Giuseppe Gherzi, Direttore Unione Industriale Torino. Abbiamo deciso di porre alcune domande a Damiano sul tema del Jobs Act e sui possibili sviluppi foturi.   https://youtu.be/euTdtpvkD2A


Le settimane della sicurezza

Le Settimane della Sicurezza, ideate da Sicurezza e Lavoro, sono organizzate in occasione dell’anniversario della tragedia alla ThyssenKrupp di Torino (6 dicembre 2007), in cui morirono sette operai (Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Rocco Marzo, Rosario Rodinò, Bruno Santino, Antonio Schiavone e Roberto Scola), per sensibilizzare giovani, studenti, sportivi, lavoratori, enti pubblici e privati, amministratori, imprenditori e lavoratori sul tema della salute, sicurezza e diritti nei luoghi di lavoro e nelle scuole. «L’edizione di quest’anno delle Settimane della Sicurezza cade in un momento delicato – dichiara Massimiliano Quirico, direttore della rivista Sicurezza e Lavoro – in cui in Italia il lavoro è ...


Borsa & vita!

  Sofferenza sociale, minacce ambientali, crisi economiche ricorrenti... La necessità di profondi cambiamenti del «modello di sviluppo» è ormai consapevolezza diffusa, ma in quale direzione? La risposta ortodossa è da decenni la stessa: più lavoro. I sindacati lo invocano per aumentare l’occupazione, le imprese lo impongono allungando e intensificando le prestazioni dei dipendenti. Però il lavoro è sempre di meno: la riduzione dell’orario «medio» è già in atto da decenni in tutti i paesi avanzati, tuttavia si traduce in una crescente polarizzazione tra sottoccupati e sovraoccupati, con effetti drammatici per entrambi. Se dunque l’uovo di Colombo sotto gli occhi di tutti consistesse nella risposta opposta: ...


Lavoro e riforme

  La materia del lavoro e delle riforme della legislazione lavoristica è sempre più oggetto di discussione ed interventi. Ogni nuovo Governo degli ultimi anni deve dire la sua, ogni Presidente del Consiglio promette occupazione, lavoro per i giovani, agevolazioni per le imprese e crescita; insomma, tutti assicurano di avere la formula magica, ma quanto ci dobbiamo credere? Solo pochi mesi fa il Governo Letta interveniva sulla materia con il DL 76/2013, criticato da più parti sostanzialmente perché prevedeva finti incentivi alle assunzioni giovanili e perché aumentava la precarizzazione permettendo un maggiore ricorso al contratto a termine anziché restituire al contratto a ...


Jobs act: tra promesse e realtà

MERCATO DEL LAVORO: RIFORMA FORNERO, DECRETO LAVORO  E JOB ACT, TRA PROMESSE E REALTÀ   Sono anni ormai che nel nostro Paese si discute di mercato del lavoro, riforme del lavoro, giovani e disoccupazione, ma poco o nulla è stato fatto. La crisi finanziaria che ha colpito il mondo intero a partire del 2008 non ha fatto altro che acuire le problematiche già presenti nel mercato del lavoro italiano, portando ad un drastico aumento della disoccupazione, soprattutto giovanile, e ad una significativa perdita di posti di lavoro.   Da queste osservazioni partiva la Riforma Fornero, definita dai suoi stessi promotori come storica, e che si ...


TdG e Pubblica Amministrazione.

Di recente le Camere hanno convertito in Legge il DL n.101/2013, cosiddetto Decreto sulla Pubblica Amministrazione; un provvedimento piuttosto ricco e complesso che contiene norme che riguardano moltissimi aspetti dell’amministrazione pubblica, dalle consulenze d’oro, alle auto blu ai precari dell’Amministrazione.   Di particolare interesse è l’art.7 del Decreto, che interviene in materia di testimoni di giustizia, riportando all’ordine del giorno una tematica tanto importante quanto delicata e discussa. Troppo spesso, infatti, la figura dei testimoni di giustizia viene ancora assimilata o confusa con quella dei collaboratori; soggetti profondamente diversi sia sotto il profilo giudiziario che per i presupposti etico-morali che li spingono. La ...


Legge popolare!

  In Italia il numero di firme necessarie alla presentazione di una legge di iniziativa popolare varia a seconda dell'istituzione acceduta: per le leggi a carattere nazionale, da presentare in Parlamento, è necessario raccogliere almeno 50.000 firme e presentare la proposta alla Corte di Cassazione. "Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli" (art. 71 della Costituzione). Oggi alla Camera dei Deputati in Commissione Giustizia parte l'iter per incardinare nel processo legislativo una legge di iniziativa popolare. Potete scaricarla CLICCANDO QUI. E' una proposta presentata il 3 Giugno 2013  e tratta delle Misure ...