A proposito di Marchionne e delle risposte da dare (e degli accordi da rispettare…)

“Il diritto di critica e le risposte mai date” (Luciano Gallino) Sergio Marchionne ha affermato che l´Italia deve cambiare atteggiamento nei confronti di Fiat Auto. L´Italia dovrebbe diventare più comprensiva nei confronti delle sue strategie. Più aperta al nuovo che esse rappresentano in tema di relazioni industriali e di piani produttivi. Da ciò si dovrebbe anzitutto dedurre che i suoi uffici gli passano da tempo una rassegna stampa largamente incompleta. Una pur rapida scorsa agli articoli pubblicati nell´ultimo anno o due, alle dichiarazioni dei politici, ai comportamenti di due dei maggiori sindacati su tre, porta ...


Pino Capozzi vince ancora!

Pino vince ancora! Con 112 voti, Pino Capozzi è stato eletto delegato FIOM nel collegio impiegati, a Mirafiori. Questi i dati del voto: Quadri: 1526 FIOM: 531 FIM: 466 FISMIC: 229 UILM: 101


Pino Capozzi ha vinto: il videoservizio.


PINO CAPOZZI HA VINTO! La dichiarazione di Davide Mattiello

La dichiarazione di Davide Mattiello sulla vittoria di Pino Capozzi Pino Capozzi ha vinto! E' stato confermato il primo grado di giudizio che prevede il reintegro di Pino in azienda. Davide Mattiello, che fin dall'inizio di questa vicenda prima con ACMOS e poi con la Fondazione Benvenuti in Italia è stato al fianco di Pino, commenta così: "Giustizia è fatta: siamo felici per l'esito di questo appello, perchè abbiamo sempre creduto nell'iniquità di un provvedimento, quello del licenziamento, che andava a colpire un uomo in un dei suoi diritti più ...


Governo rassegnato (ancora): tutto a Detroit?

Fiat-Chrysler sarà una società americana. Avrà negli States la sua sede legale, applicherà le leggi di quel paese. Per molti analisti era scontato che sarebbe finita così fin dai primi passi del matrimonio tra i due gruppi automobilistici. Ma adesso se n'è praticamente convinto anche il governo italiano. Quasi rassegnato. La mossa di Palazzo Chigi di convocare Marchionne alla fine della settimana significa questo. E dà il senso di un cambio di rotta e pure di nuovi scenari, industriali, sindacali e politici. Ci chiediamo che cosa stia aspettando la politica ad aprire gli occhi. Ci chiediamo, non senza più di un'ombra di ...


Aspettando il verdetto, nuova udienza per Pino Capozzi


Marco Revelli su Mirafiori


Referendum Fiat, vittoria dei «sì»

Via libera all'intesa sul futuro dello stabilimento Fiat di Mirafiori: dopo uno scrutinio durato circa 9 ore, i voti favorevoli hanno prevalso. Queste le cifre ufficiali: al voto hanno partecipato 5.060 lavoratori, oltre il 94,2% degli aventi diritto. Il sì ha vinto con 2.735 voti, pari al 54,05%. A votare no sono stati invece in 2.325 (45,95%), mentre le schede nulle e bianche sono state complessivamente 59. Lo spoglio è iniziato poco dopo le 21 di venerdì. È apparso subito chiaro che il verdetto finale non avrebbe portato una ...


Ecco il testo integrale dell’accordo FIAT-Sindacati su Mirafiori

Clicca qui per leggere il file PDF


Una lettera di 46 economisti sul caso Fiat-Fiom

Produrre e lavorare meglio, con democrazia Lettera di 46 economisti sul conflitto Fiat-Fiom 7 gennaio 2011 Il conflitto Fiat-Fiom scoppiato a fine 2010 sul progetto per lo stabilimento di Mirafiori a Torino - che segue l'analoga vicenda per lo stabilimento di Pomigliano d'Arco - è importante per il futuro economico e sociale del paese. Giornali e tv presentano la versione Fiat, sostenuta anche dal governo, per cui con la crescente competizione internazionale nel mercato dell'auto i lavoratori devono accettare condizioni di lavoro peggiori, la perdita di alcuni diritti, fino all'impossibilità di scegliere in modo democratico i propri rappresentanti sindacali. Vediamo i fatti. Nel 2009 la ...