Gli Emirati Arabi rappresentano una vera e propria zona franca per latitanti italiani che, condannati in  via definitiva o indagati, hanno scelto di sfuggire alla Giustizia raggiungendo gli Emirati Arabi.

Le cronache raccontano della presenza nello stato emiratino di 9 soggetti ricercati dalle autorità giudiziarie italiane. Condannati o rinviati a giudizio per reati che vanno dall’associazione mafiosa al concorso esterno, per passare dal narcotraffico fino ad arrivare al riciclaggio ed alla frode fiscale.

Eppure un trattato di Cooperazione Giudiziaria tra Italia ed Emirati Arabi esiste, ma non può produrre ancora effetti. Manca infatti la ratifica del Parlamento.

Per questo chiediamo al Parlamento italiano di ratificare al più presto il trattato di estradizione e cooperazione giudiziaria tra Italia ed Emirati Arabi Uniti.

Materiali utili:

 

  • La video intervista a Davide Mattiello:

 

  • I latitanti italiani negli Emirati Arabi Uniti: