20 aprile 2012

Pino e la CCA Torino

Di seguito, il comunicato stampa del Comune di Torino che annuncia l’ingresso di Pino Masciari nella neonata Commissione Antimafia del Comune di Torino.

_____________________

PINO MASCIARI, UNIONE INDUSTRIALE, COLLEGIO COSTRUTTORI, SINDACATI, PROVINCIA E REGIONE NELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA A TORINO. Il contrasto alle mafie passa a 19 componenti Nella seduta di oggi della Commissione speciale di promozione della cultura della legalità e del contrasto dei fenomeni mafiosi, presieduta da Roberto Tricarico, sono stati approvati i criteri per la nomina degli invitati permanenti ai lavori della Commissione. La Commissione sarà quindi composta da 19 membri permanenti. Ai 9 consiglieri del Comune di Torino si affiancheranno 10 rappresentanti di istituzioni e società civile, così suddivisi: 1. Associazione Libera 2. Università degli Studi di Torino 3. Pino Masciari, testimone di giustizia e cittadino onorario di Torino 4. Unione Industriale di Torino 5. Sindacati torinesi (un unico esponente per tutte le sigle sindacali) 6. Collegio costruttori edili di Torino 7. Attività produttive torinesi (un unico esponente per tutte le categorie) 8. Sistema delle Cooperative torinesi 9. Regione Piemonte 10. Provincia di Torino I dieci invitati saranno designati in maniera autonoma dai singoli Enti così individuati e parteciperanno alla prima riunione plenaria della Commissione, prevista per martedì 8 maggio, durante la quale verranno anche definiti i responsabili dei Gruppi di lavoro. “La Commissione – ha spiegato il presidente Tricarico – intende così aprirsi ad altre istituzioni, a corpi sociali, strutture organizzate e anche singoli cittadini, come nel caso di Pino Masciari. I dieci invitati permanenti porteranno il loro contributo alla trattazione delle tematiche e, insieme ai nove consiglieri comunali, approveranno lo stato di avanzamento dei lavori e il documento finale che consegneremo al Consiglio comunale di Torino. Per far vivere in città una vera cultura della legalità, diffusa in tutto il tessuto sociale ed economico della comunità. Parallelamente, proseguirà la nostra collaborazione con Magistratura, Prefettura, Questura e Forze dell’ordine”. Agli invitati, si aggiungeranno poi esperti, per affrontare specifiche questioni e partecipare alle attività dei Gruppi di lavoro. Le aree tematiche principali sulle quali lavoreranno Commissione e Gruppi di lavoro sono: appalti; usura e gioco d’azzardo; tratta degli esseri umani; racket. La Commissione riferirà sullo stato di avanzamento dei lavori ogni tre mesi. Lunedì 7 maggio alle ore 10.00 a Pavia, nell’ambito di una conferenza organizzata dall’Anci, una delegazione della Commissione torinese incontrerà il ministro degli Interni Annamaria Cancellieri e i componenti dell’analoga Commissione istituita dal Comune di Pavia, che ha da poco terminato i lavori e redatto una serie di Protocolli d’intesa. (M.Q.) – Ufficio stampa Consiglio comunale