30 luglio 2013

No Porcellum

REFERENDUM: PORCELLUM; DEPOSITATE FIRME IN CASSAZIONE

Qui di seguito il testo della Richiesta di urgenza per la modifica dell’attuale Legge elettorale, scritta dall’On Giachetti e firmata dall’On. Mattiello.

Benvenuti in Italia ha da subito aderito alle iniziative tese all’abrogazione dell’attuale Legge Elettorale: ci auguriamo che questo possa avvenire nel rispetto della volontà di tutti coloro che vogliono essere degnamente rappresentati nelle sedi parlamentari.

____________________________________________

 

 

Roma, 18 luglio 2013

Cara/o collega,

come ricorderai il 29 maggio scorso fu bocciata la Mozione che chiedeva di avviare immediatamente la discussione sulle proposte di legge per il ripristino del Mattarellum come soluzione “ponte” o di “salvaguardia” per impedire che si torni a votare con l’attuale legge elettorale, qualora per qualunque ragione non dovesse andare a buon fine l’iter costituzionale predisposto dal Governo e votato dal Parlamento.

Dopo pochi giorni, anche sulla spinta di una possibile decisione della Corte Costituzionale circa l’incostituzionalità di alcune parti del Porcellum, si è rianimato il dibattito sulla necessità di ‘cancellare’ da subito l’attuale legge. Molto variegate sono state le prese di posizione in questo senso, a cominciare dal Ministro delle riforme Quagliariello e di quello per i rapporti con il Parlamento Franceschini, oltre a quelle di diversi autorevoli esponenti politici.

Non ritengo utile in questo momento polemizzare sull’occasione persa con il voto contrario su quella mozione. Mi interessa molto di più contribuire a far sì che il parlamento possa raggiungere davvero l’obiettivo di cancellare la legge elettorale vigente.

A questo fine ti sottopongo per chiederti di sottoscriverla la richiesta di urgenza, a norma del 1° comma dell’art.69 del nostro regolamento, per tutte le proposte di legge che prevedono il ripristino del Mattarellum.

Affinché la conferenza dei Capigruppo esamini la richiesta e decida nel merito occorre che essa sia sottoscritta da dieci deputati. Questo numero minimo esiste già, ma credo che sarebbe davvero importante e politicamente significativo se la proposta fosse sottoscritta in modo ampio e diffuso tra tutti i deputati.

Confidando nella tua decisione positiva attendo la tua sottoscrizione che potrai compilare nel modulo in calce e restituire nella mia casella. 

Cari saluti

Roberto Giachetti