13 novembre 2017

La giustizia non è un sogno con Raffaele Guariniello

Procede il cammino della scuola di politica Renata Fonte sul tema della sicurezza. Nella prossima serata percorreremo la storia recente d’Italia attraverso lo sguardo e le inchieste condotte negli anni dal procuratore Raffaele Guariniello: dal caso ThyssenKrupp al doping nel calcio, alle morti causate dall’amianto. Momenti dolorosi che però assumono un segno di speranza nel libro scritto da Guariniello a conclusione della sua carriera, perchè quelle pagine lasciano trapelare la sua fiducia nella giustizia come diritto che i cittadini devono esigere, sempre.

Il libro “La giustizia non è un sogno“, sottotitolo “Perché ho creduto e credo nella dignità di tutti” sarà presentato lunedì 20 novembre alle ore 18,30 presso Binaria in via Sestriere 34, a Torino.

Saranno con noi alcuni cittadini di Casale Monferrato, città nota al mondo per l’Eternit; alcuni familiari delle vittime della Thyssen Cinzia Caggiano, mamma di Vito Scafidi.

L’incontro sarà trasmesso in diretta su Radio Flash 97.6, condotto da Gianluca Gobbi.

«La giustizia non può essere un sogno. È un diritto, concreto, a portata di mano, che tutti possono e devono esigere. Ho cercato di farlo capire con il mio lavoro. Spero di aver seminato qualcosa di buono. E spero di essere ricordato come un magistrato che si è battuto per cause giuste»

Raffaele Guariniello

 

Materiali utili: