1 marzo 2018

decifra.info: cosa dicono i leader sul tema Mafie?

Eccoci arrivati alla terza puntata dedicata a capire di cosa parlino i leader dei principali partiti politici italiani su twitter.

  • Nel primo articolo vi abbiamo presentato decifra.info, la piattaforma creata dal nostro comitato scientifico che raccoglie e sistematizza tutti i tweet dei politici in esame, grazie alla quale riusciamo a reperire i dati della nostra analisi
  • Siamo poi andati a vedere cosa dicano i leader politici sulla questione annosa del lavoro
  • Oggi andiamo a verificare in che modo il tema delle Mafie e della corruzione entri nell’agenda politica italiana in questa campagna elettorale

I dati che andiamo ad analizzare sono gli stessi usati in precedenza, quando abbiamo verificato il tema “lavoro”: dal 1 settembre 2017 al 31 gennaio 2018 decifra.info, infatti, ha annotato ogni tweet tematico prodotto da

  • Silvio Berlusconi, Forza Italia
  • Luigi Di Maio, Movimento 5 Stelle
  • Pietro Grasso,  Liberi e Uguali
  • Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia
  • Matteo Renzi, Partito Democratico
  • Matteo Salvini, Lega

Ciò significa che sono esclusi dall’analisi quei tweet che riguardano gli appuntamenti dei leader o altri aspetti della propria attività politica o privata: nell’annotazione dei tweet, infatti, sono stati presi in considerazione solo i “cinguettii” strettamente legati agli argomenti politici, come l’istruzione, il lavoro, i diritti civili, l’economia e la giustizia.

Per analizzare il tema delle Mafie e della corruzione è bene inserirlo all’interno del più ampio campo semantico relativo alla giustizia.

Tweet sul tema “giustizia” rispetto al totale dei tweet:

 

I tweet sul tema “giustizia” sono piuttosto dibattuti su twitter dai politici italiani, al punto da occupare il 10% del totale di tweet prodotti nel periodo preso in esame.

Tuttavia il modo in cui i politici italiani trattano il tema della “giustizia” il più delle volte segue l’attualità e i fatti di cronaca, mentre il dibattito si intreccia molto poco col tema Mafia/corruzione.

 

 

Tweet sul tema “Mafia/corruzione” rispetto a quelli relativi alla giustizia:

 

Matteo Salvini, il leader politico italiano che dalla nostra precedente analisi è risultato twittare più di tutti, si dimostra nettamente in testa anche sull’argomento della giustizia, con 89 tweet di cui  8 dedicati al tema Mafia. Nettamente più bassi i numeri di tutti gli altri politici italiani, con Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi a quota 21 e 20 tweet sulla giustizia di  cui appena 2 sulla mafia, entrambi di Berlusconi. A seguire Renzi, Di Maio e Grasso che dedicano poco spazio al tema “giustizia” in generale.

Ma cosa dicono i politici quando si approcciano all’argomento Mafia?

Il modo in cui Silvio Berlusconi tratta il tema Mafia è piuttosto vago, augurandosi una volta che l’Italia, una volta che la Sicilia tornino alla legalità.

Matteo Salvini, nei tweet relativi alla questione Mafia, affianca l’argomento ad altri. Vuole “liberare” l’italia da una serie di problemi: mafie, immigrazione, illegalità, sfruttamento ecc.

Matteo Renzi nel suo tweet ricorda Don Pino Puglisi, prete assassinto dalla Mafia.

Luigi Di Maio ricorda il lavoro di Ferdinando Imposimato nella lotta alla Mafia e  offre solidarietà al giornalista minacciato Paolo Borrometi.

Infine Pietro Grasso, dal quale ci si aspetterebbe maggiore attenzione al tema, visto il suo passato da magistrato. Invece,  come Salvini, inserisce la Mafia tra gli altri temi importanti, ma al contrario del leader della Lega non lo connota come un problema da risolvere, quanto piuttosto inserisce l’antimafia tra le priorità del Paese, insieme a istruzione e lavoro stabile. Inoltre si pone vicino a Giuseppe Fava nella sua lotta alle Mafie.

Giorgia Meloni, invece, almeno nel periodo preso in considerazione, non si occupa di Mafie.

 

È interessante notare come a fronte di 156 tweet totali dei leader politici sul tema Mafia e corruzione, essi abbiano ricevuto 2659 risposte ai propri tweet riguardanti l’argomento. Segno che gli italiani siano più attenti dei loro politici alla questione? Non proprio! Perchè la stragrande maggioranza dei commenti accusa il politico o il proprio avversario di essere un colluso, un mafioso o un corrotto.