6 giugno 2016

Caro Piero Fassino

torino

 

Caro Sindaco,
la Fondazione Benvenuti in Italia non ha mai avuto dubbi sulla bontà della tua candidatura e, nonostante la contrarietà rispetto ad alcune scelte della segreteria del PD, ti abbiamo sostenuto con coerenza e lealtà.
I risultati della consultazione ci dicono che i torinesi hanno premiato il rinnovamento e la competenza.
E in questa direzione è necessario guardare nell’affrontare il ballottaggio del 19 giugno.
La Città ha bisogno di segnali chiari, inequivocabili, affinché si pongano al primo posto l’onestà e la trasparenza della classe dirigente, valori non derogabili, valori sui quali puntare per vincere e per convincere anche coloro che hanno preferito non andare alle urne.
Anche per questa ragione ti chiediamo di cercare la vittoria non accordandoti con la destra, ma accordandoti ancor di più con quella Torino che ha già scommesso sul rinnovamento, sulla trasparenza e sulla competenza.
Rivolgiti ai tuoi concittadini e parla con il territorio, che ha fame di ascolto e di comprensione.

 

La Fondazione Benvenuti in Italia