16 gennaio 2018

Mattiello: 5 anni di impegno

 

Tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013, la Fondazione Benvenuti in Italia ha dato il via a un processo partecipato per la definizione di un’agenda di temi e priorità per il Parlamento che si sarebbe insediato in primavera. Si è trattato di un percorso ricco, fatto di incontri pubblici, gruppi di lavoro, studio e sintesi di proposte che ha portato alla stesura di un quaderno (il numero 3 della Fondazione) che abbiamo voluto chiamare Agenda MoLti, evocando l’agenda del Presidente del Consiglio Mario Monti che stava terminando il suo breve mandato. MoLti perché la partecipazione da parte di singoli e reti sociali è stata intensa e i punti messi come prioritari rappresentano esigenze diffuse.

La sintesi del lavoro trova la possibilità di entrare in Parlamento con la candidatura di Davide Mattiello, uno dei nostri fondatori, come indipendente nelle fila del Partito Democratico. Oggi, a cinque anni dalla sua entrata in Parlamento e a legislatura finita, vogliamo ripercorrere le azioni più significative da lui portate avanti alla Camera dei Deputati e come membro delle Commissioni Giustizia e Antimafia, in coerenza con ciò che è stato scritto nella sintesi dell’Agenda MoLti. Lo facciamo attraverso un nuovo quaderno, l’undicesimo, che abbiamo chiamato “Dall’agenda MoLti al Parlamento. 5 anni di impegno.”

Davide Mattiello ha condotto la sua esperienza in Parlamento, facendosi promotore di leggi importanti, in larga parte approvate. Molto resta ancora da fare e a diamo al prossimo mandato legislativo le mete ancora da raggiungere.

Buona lettura!

Scarica l’11 quaderno della Fondazione “Dall’agenda MoLti al Parlamento. 5 anni di impegno”