11 marzo 2016

Superamento del bicameralismo

 

repubblica

 

“Alcune prime riflessioni sul progetto di superamento del bicameralismo paritario in approvazione alle Camere” è il titolo dell’articolo scritto da Anna Mastromarino, giurista parte del nostro Comitato Scientifico, per la rivista “Federalismi.it”.

 

Ecco la prima parte dell’articolo:

“Per qual che concerne le modifiche al Senato della Repubblica, sono quantomeno tre le prospettive attraverso cui è possibile guardare al testo del disegno di legge costituzionale recante Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del Titolo V della parte II della Costituzione, che si accinge a concludere il suo iter di approvazione parlamentare. A rendersi doverose sono, in primo luogo, alcune considerazioni che, da un punto di vista più generale, possano contribuire a valutare la bontà di un testo di riforma intervenuto a conclusione di un percorso lastricato di falliti tentativi. Un percorso, va detto, già intrapreso a ridosso dell’approvazione della Costituzione, quando la revisione del 1963 aveva chiaramente manifestato segni di insofferenza rispetto ad un organo che ha stentato sin dall’inizio a trovare la propria adeguata collocazione nell’ordinamento repubblicano. Ad una prima valutazione d’insieme deve necessariamente seguire un’analisi dei contenuti: di ciò che c’è, ma anche di ciò che non c’è; di ciò che avrebbe potuto essere detto (e non è stato detto) e di ciò che avrebbe potuto essere detto meglio.”

 

Continua a leggere l’articolo CLICCANDO SUL LINK AL SITO